Consegnato il contributo all’Oratorio dei Bianchi

Il tradizionale incontro degli auguri di Pasqua del Lions Club Gavi e Colline del Gavi, al ristorante Tenuta della Guarda, ha visto il completamento di uno dei service più significativi del mandato del presidente Enrico Tanganelli: la consegna del contributo per il ripristino della caldaia dell’Oratorio dei Bianchi, irrimediabilmente compromessa dall’alluvione dello scorso inverno.

“Un service — sottolinea il dott. Tanganelli — che ha coinvolto in una gara di solidarietà tutti i soci del nostro club, i cittadini gaviesi che hanno voluto dare un segno tangibile durante la raccolta fondi al nostro gazebo natalizio e il Lions Club Torino Castello la cui presidenza attuale è ricoperta da Carlo Dellepiane, torinese d’adozione ma gaviese di nascita”.
Il priore dei Bianchi, Pestarino, ricevendo la targa identificativa del service ha evidenziato l’importanza di un ricambio generazionale necessario per mantenere vive le confranternite che operano sul territorio.
“Mio padre — aggiunge Dellepiane — era proprio uno dei Bianchi, se la mia vita avesse avuto un percorso differente e fossi rimasto a Gavi, sicuramente avrei fatto parte della confraternita”.
L’incontro è stato anche il momento di “tirare le somme” di metà mandato del presidente Tanganelli e delle iniziative concluse e in corso: “Oltre ai tradizionali service che coinvolgono da anni il nostro club: il poster per la pace con i ragazzi delle scuole medie, il contributo al Festival Lavagnino che, nell’ultima edizione si è concretizzato attraverso una borsa di studio, agli interventi a favore degli alluvionati, attraverso la donazione di generi di prima necessità al Banco Alimentare, alla merenda con gli anziani del ricovero — continua Tanganelli — abbiamo permesso a uno studente delle medie di partecipare allo scambio culturale e proseguito nella realizzazione delle targhe identificative dei palazzi storici vallemmini che, quest’anno, sono state consegnati ai comuni di Francavilla Bisio, San Cristoforo e Tassarolo”.
Questo impegno nei confronti del territorio sarà testimoniato dal Club attraverso la prossima “Cena delle autorità” che, nell’intento del presidente “dovrà essere un momento di confronto tra i tutti i  sindaci dei comuni della Val Lemme” che hanno confermato in massa la loro presenza.
La serata è stata anche l'occasione per insignire il socio Carlo Massa della più alta onorificenza Lions, la Melvin Jones Fellowship, in virtù del suo impegno costante nei confronti del Club.
I prossimi appuntamenti del Lions Club Gavi e Colline del Gavi, oltre alla consegna del tricolore alla Consulta delle SOMS, sono di particolare interesse per tutti i vallemmini: è in corso la preparazione di un appuntamento pubblico con il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) e un grande evento “L’aquila, i falchi e i leoni” dove sarà possibile apprezzare l’arte della falconeria al Forte di Gavi, palcoscenico perfetto per ammirare la bellezza dei rapaci.

 

La consegna della targa



La consegna della Melvin Jones Fellowship a Carlo Massa