Al servizio degli alluvionati (e non solo)

“L’alluvione ha segnato tutta la nostra zona, per questo è nata l’idea di dare il nostro segno, un segno di solidarietà e di vicinanza al territorio attraverso un oggetto semplice ma utile come la matita che è stata donata, in segno di ringraziamento a tutti coloro i quali ci hanno aiutato con un’offerta. Anche in questa occasione, come è successo lo scorso anno — continua il dottor Tanganelli — i gaviesi si sono dimostrati generosi e sensibili nel permetterci di completare il service per la caldaia e, a loro, va il nostro più sentito ringraziamento.”

Ma i gaviesi che hanno visitato il gazebo hanno trovato anche la piacevole sorpresa di un Babbo Natale senza renne ma accompagnato dalla simpatica asinella Nené e dalla carpetta Alice, vere protagoniste, per qualche ora, del pomeriggio domenicale.

La presenza del Lions Gavi sul territorio continua a dimostrarsi di grande interesse per la collettività, il 12 dicembre ha dedicato una giornata agli ospiti della casa di riposo con passatempi, musica e merenda; con la lotteria della cena degli auguri è stato raggiunto l’obiettivo economico per affrontare il service “Adotta un disabile e portalo in vacanza” e in calendario per il prossimo anno verranno attuate operazioni di sensibilizzazione destinati ad approfondire temi sociali come la ludopatia, il cyberbullismo, i nuovi poveri, i corretti stili di vita.