Consegnati beni di prima necessità al Banco Alimentare di Gavi

“Abbiamo deciso per un aiuto immediato e concreto ai gaviesi e vallemmini che hanno subito i danni dell’alluvione — dice il presidente del Lions Club Gavi e Colline del Gavi Enrico Tanganelli — e la via più rapida è stata quella di donare al Banco Alimentare di Gavi beni di prima necessità”.

Beni alimentari come latte, formaggio, fette biscottare, scatolame vario, vino ma anche prodotti per l’igiene, sapone, shampoo, pannolini  per un valore di 1.500 euro sono stati consegnati direttamente il 12 novembre.
Un contributo che non rimarrà l’unica azione del club gaviese nei confronti degli alluvionati, sono già in atto service a favore dell’Oratorio dei Bianchi a cui il fango ha rovinato irrimediabilmente la caldaia e a favore della Croce Rossa.
“Per questi service abbiamo già in cassa parte dei dei fondi, contiamo di integrarli sia con la nostra annuale cena degli auguri sia con la presenza del nostro banchetto al Mercatino di Natale degli esercenti attraverso il quale cercheremo di coinvolgere la popolazione e testimoniare la fattiva presenza del club sul territorio, a favore del territorio” conclude Tanganelli.
Una presenza che continua a dimostrarsi di grande interesse per la collettività sia nei momenti di emergenza, sia nel perseguire e nel migliorare il territorio — in calendario, infatti, ci sono interventi legati alla cura degli anziani: il 12 dicembre il club sarà presente alla casa di riposo per allietare gli ospiti con passatempi, musica e merenda; operazioni di sensibilizzazione destinati ad approfondire temi sociali come la ludopatia, il cyberbullismo, i nuovi poveri, i corretti stili di vita.