Storia nelle storie di Napoleone

Il Cappello di Napoleone
[da Alessandriaoggi.it]

Da non perdere la conferenza di presentazione del bellissimo saggio di Ferrari e Gaballo “Il Cappello di Napoleone” Novole Editrice, che sarà presentato alla Casa Lunga di San Cristoforo venerdì 15 giugno alle 20, 45 (seguirà rinfresco), col patrocinio del Comune di san Cristoforo, della Regione Piemonte, le Lions Gavi e Colline del Gavi, della Pro Loco e della Biblioteca Civica di San Cristoforo. Introdurrà la conferenza delle due brave autrici Gianni Repetto.

Questo libro e la ricerca che l’ha reso possibile nascono dal desiderio e dalla volontà di mantenere viva la storia di un luogo e di una comunità – evitando la dispersione di un patrimonio di lingua, di saperi e di riferimenti preziosi ad un complesso mondo culturale e sociale, – e di farlo intrecciando microstoria e quotidianità con la Storia con la S maiuscola. Il punto di partenza è stato la raccolta di testimonianze orali – poi raggruppate per temi – al fine di ricostruire la storia della comunità di san Cristoforo nel Novecento attraverso l’intreccio, appunto, tra dimensione individuale e locale e quella più ampia e generale.
La prima sezione è costituita da una riflessione sui tempi, sui luoghi e sui modi dell’infanzia di una generazione che si è avviata all’età adulta attraversando il ventennio fascista e la guerra, e che ha vissuto la sua maturità da protagonista, contribuendo a trasformare il territorio in cui abita; e in questo percorso l’attenzione delle autrici si è soffermata anche sui momenti e le occasioni dello stare insieme e della festa e sul mondo femminile, così ricco di storie, di personaggi e di percorsi di vita talora inattesi. La seconda parte, invece, attraversa gli avvenimenti storici del Novecento (fascismo, guerra, resistenza, ricostruzione) visti attraverso lo sguardo, le esperienze e le testimonianze della comunità di San Cristoforo; una ulteriore sezione, infine, dà conto del dialetto del luogo e degli antroponimi e toponimi più diffusi. Le autrici sono Alessandria Ferrari e Graziella Gaballo.

Alessandra Ferrari è insegnante al Centro Territoriale Permanente di Acqui Terme, Novi Ligure e Ovada, si occupa di educazione degli adulti e di insegnamento dell’italiano a stranieri. Consigliera comunale nel comune di San Cristoforo e attiva in varie associazioni culturali, ha avviato e ha contribuito alla realizzazione di progetti e iniziative volti alla valorizzazione del territorio e dell’identità locale. Si è laureata alcuni anni fa in con una tesi, appunto, su San Cristoforo – premiata dall’Università degli Studi di Torino – da cui ha poi preso avvio questo libro.

Graziella Gaballo, già insegnante di materie letterarie, è ricercatrice storica e collaboratrice dell’Istituto per la Storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria, redattrice di “Quaderno di storia contemporanea” e socia della Società italiana delle Storiche (Sis) e della Società Italiana per lo studio della Storia Contemporanea (Sissco). Si è occupata, in particolare, di storia di genere, storia resistenziale e didattica della storia e su questi temi ha pubblicato numerosi saggi e libri monografici.